Sito ufficiale delle Piccole Suore Missionarie della Carità (Don Orione)

Tortona - Luoghi Orionini: Presentato il libro di don Campagna alla Biblioteca civica di Tortona.

02 ottobre

anteprima1a 0210017Venerdì 29 settembre alle ore 17,30 nella sede della Biblioteca civica di Tortona, nel primo incontro della serie I libri dal vivo. Incontri con l’autore, si è tenuta la presentazione del libro di ARCANGELO CAMPAGNA, Tortona. Luoghi orionini, Velar-Marna, Gorle (BG) maggio 2017, pp. 432, ill. b/n, € 20,00.

Sono intervenuti, oltre all’autore, il Vice sindaco Dottoressa Marcella Graziano, l’assessore alla Cultura del Comune di Tortona ed il Vescovo Vittorio Viola OFM.

Il volume, con i saluti del Vescovo diocesano, del Sindaco Gianluca Bardone e la prefazione del Vescovo emerito di Isernia-Venafro Andrea Gemma, è il secondo della trilogia dedicata da don Campagna FDP ai luoghi orionini, dopo quello pubblicato su Pontecurone e a breve si completerà con un terzo su Voghera, Castelnuovo Scrivia ed altri legati alla vita di San Luigi Orione.

L’opera, con una sintesi della vita di don Orione e una bibliografia per saperne di più, è soprattutto impreziosito da un’abbondante ricerca iconografica, attinta all’archivio fotografico dell’autore e a quelli privati di Amilcare Fossati e Claudia Nalin, che ci permette di percepire com’era Tortona ai tempi in cui è vissuto il nostro santo.

Scriveva Don Orione: “Io penso a Tortona come un bambino pensa a sua madre; Tortona mi sta nel cuore!”

Alla cara, diletta città… città del mio pianto e del mio amoreL’inaugurazione del tuo santuario non è che un’alba radiosa; non esser tarda a comprenderlo, o Tortona, ma sii sempre più degna di Dio, più degna dell’Italia e di Te, ed esulta!”

Ha detto Don Campagna presentando la sua fatica: “… Ho cercato di entrare nel momento storico e farmi compagno di viaggio per conoscere l’uomo Orione che spesso rimane velato dalle molteplici opere da lui create. Non sono le meravigliose opere di carità che lo fanno grande, ma è la sua straordinaria umanità e grandezza morale che hanno dato vita a veri monumenti di carità che tutti conosciamo e in larga parte presenti nella nostra città”.

E concludendo: “… I grandi uomini, i santi non si ammirano, ma si imitano. Conoscere don Orione è lasciarsi coinvolgere e continuare a camminare insieme”.

S. Luigi Orione ci sprona ancora: “… Facciamoci apostoli di bene, di fede, di carità… Nessuno si rinchiuda nella sua casa, nessuno si contenti di guardare dalla finestra, col naso ai vetri, chi corre a capofitto alla rovina: sarebbe crudeltà, sarebbe egoismo… Lavoriamo a salvare, a salvare tutti, Facciamoci apostoli! Facciamoci apostoli!”.

Don Patrizio Dander FDP

 

(Foto: Caludia Nalin)

Last modified on Lunedì 02 Ottobre 2017 09:59