Sito ufficiale delle Piccole Suore Missionarie della Carità (Don Orione)

Tortona: Convegno delle animatrici delle comunità Provincia "Mater Dei" 1 - 3 giugno

04 giugno

anteprima1 0406018Dal 1 al 3 giugno a Tortona si è svolto l'incontro di formazione delle animatrici di comunità. 

Le animatrici di comunità partendo dall’Evangelii Gaudium 264- 267 attraverso un itinerario di illuminazione e riconciliazione, hanno vissuto un’esperienza di rivitalizzazione della sponsalita’ con Cristo per crescere nella qualità della cura di sé e delle sorelle a loro affidate. 

Ricchi i contenuti e le esposizioni. 

 

Il primo giorno ha animato la riflessione Sr. Luisita delle Suore di San Giuseppe di Cuneo: ABITARE la FRAGILITÀ nella LUCE della FEDE. Vasi di argilla o pane spezzato?

Una bella meditazione sulle nostre fragilità, sui tanti volti delle stesse con una lettura più approfondita di quelle che appartengono a noi come creature.  La fragilità va riconosciuta, accettata come parte della nostra identità, attraversata per aderire a chi veramente siamo, se accolta, essa ci può rendere più umani. Il mondo della fragilità è un mondo di debolezza e di risorse. La condizione di vulnerabilità e debolezza, dimensione costitutiva della nostra identità umana, lascia intravvedere aperture possibili alla novità dell’azione di Dio, che riscatta e porta compimento la “sua” opera.

Nella fragilità il cristiano e ogni persona consacrata, può trovare senso alla sua esistenza ed essere testimone per il mondo, attingendo alla speranza, che sgorga dal Cristo –Uomo -Dio, Crocifisso e Risorto. Sta a ciascuno, a ciascuna istituzione, scegliere se restare soltanto fragile argilla o impegnarsi a divenire, per grazia, pane spezzato e distribuito per molti. 

 

Il 2 giugno oltre che onorare la nostra Repubblica, è stata presentata la programmazione del sessennio e il sussidio per la realizzazione del progetto comunitario.

 

L'ultimo giorno è stato allietato dalla presenza della Madre Generale che al mattino attraverso una storiella ha riflettuto sulla nostra capacità di costruire e donarci e su alcuni aspetti del servizio di governo secondo quanto contenuto negli Atti del XII Capitolo Generale. 

A fine mattinata davanti a Gesù Eucarestia l'impegno a ricomporre le rotture.

Nel pomeriggio con una celebrazione di riconciliazione ci si è ha preparate alle confessioni e al Giubileo della Carità presso il santuario della Madonna della Guardia.

 

Con la preghiera davanti all'urna di San Luigi Orione si è concluso l'incontro.

Sr. Gabriella Perazzi