Martedì, 25 Agosto 2020 08:23

Madagascar: La fede dei semplici.

Vota questo articolo
(1 Vota)

Suor Marie Hilda Razanakolona, delle Piccole Suore Missionarie della Carità è una Dottoressa che lavora nel Dispensario delle PSMC a Tsararivotra, Distretto di Mandiavato. In questo articolo ci racconta la testimonianza di fede di una paziente del Dispensario, Pauline Rasoarimalala, una signora di 43 anni, mamma di 8 figli, affetta da un tumore all’occhio. Ecco la sua storia.

Due settimane fa, la signora Pauline, nostra paziente è venuta al dispensario per farsi medicare. Quanto spavento abbiamo avuto quando è tornata! l’occhio aveva sviluppato un’infezione terribile. Subito ho consultato alcuni amici medici specialisti in queste malattie che mi hanno detto che si trattava di un tumore e che era necessario un intervento chirurgico oculare. Sentendo queste parole però Pauline ha detto che non voleva andare da nessuna parte se non qui da noi suore. La Sig.ra Pauline è una donna molto povera, ha fatto 20km per arrivare al dispensario e non ha la possibilità di andare in città ed affrontare un intervento del genere che qui in Madagascar, inoltre, è impossibile. Allora lei stessa mi ha detto: “Suora, io non ho soldi, qui si tratta di un intervento… Se voi non volete curarmi, allora rientrerò a casa e peggiorerò, ma io credo in Gesù, Lui mi guarirà. Suora io prego Gesù, lasciami curare da voi, guarirò, credimi!”

Allora da quel momento abbiamo continuato la cura, e lei ogni due giorni è venuta da noi per la medicazione. L’ultima volta abbiamo tolto la “compressa” che chiudeva l’occhio e siamo rimaste tutte meravigliate perché insieme si era tolto il “pus” che era tutto intorno. Ma la cosa che più ci ha fatto meravigliare è stata quando Sr. M. Lydia, che è infermiera, ha iniziato a togliere la compressa e a pulire l’occhio, toccandola molto delicatamente e la Sig.ra Pauline ha detto: "Non aver paura suora nel togliere la compressa perché il mio occhio sta sotto ed è ancora in movimento” (avevamo paura, infatti, che andasse via perfino l’occhio…!). Proprio come diceva Gesù alla donna nel Vangelo: “Donna, grande è la tua fede!". Mt 15, 28.

Ecco la fede di questa donna ci ha fatto stupire ed è proprio come colui che racconta il Libro di Geremia 17, 7 - 8: “Benedetto l'uomo che confida nel Signore e il Signore è sua fiducia. Egli è come un albero piantato lungo l’acqua, verso la corrente stende le radici; non teme quando viene il caldo, le sue foglie rimangono verdi; nell’anno della siccità non intristisce, non smette di produrre i suoi frutti».

Ringraziamo il Signore che ci ha fatto incontrare Pauline che ha manifestato la sua fede nonostante la gravità della sua malattia. Preghiamo affinché Egli la guarisca da ogni male e Maria Santissima la sostenga nell’affrontare questa malattia.

Sr. M. Hilda Razanakolona

Letto 125 volte Ultima modifica il Martedì, 25 Agosto 2020 08:32

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.