Lunedì, 15 Aprile 2019 08:21

66° Assemblea Nazionale USMI “Giovani e Vita Consacrata Femminile”: distanza e prossimità.

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

15 aprile

anteprima1a 1504019Si è da poco conclusa a Roma la 66 ° assemblea nazionale USMI (Unione Superiore Maggiori d’Italia) a cui hanno partecipato la Superiora Provinciale Sr. M. Gemma Monceri e la sua vicaria Sr. M. Anselma Scanu.

 

Tre giorni intensi di ascolto e di confronto nei lavori di gruppo; dopo aver ascoltato i giovani provenienti dal mondo della scuola e dalle parrocchie, con varie testimonianze e richieste concrete sul come relazionarci con loro, i giovani chiedono di andarli a cercare: “venite a cercarci, non aspettate che veniamo spontaneamente, noi abbiamo bisogno che ci accompagniate nel cammino di fede, la nostra fiammella e debole, fate sì che la vostra fiamma alimenti la nostra”.

 

I giovani desiderano essere cercati; ciò costituisce per noi una sfida. Dobbiamo avere il grembo accogliente capace di generare figli, dare luce, dare vita, dare amore senza misura. I relatori illuminati e profeti ci hanno indicato che è tempo di procedere su sentieri non conosciuti, la Vita Consacrata è in un cammino esodale, deve lasciare agire lo Spirito, e insieme giovani e anziane in un confessio laudis, confessio fidei, confesso vitae.

Bisogna compiere passi semplici a piedi scalzi e percorrere sentieri non battuti. Camminare insieme con principio di sinodalità, creare spazi fraterni, piacevoli, cordiali, attraenti, umani, dove si desidera insieme, si progetta insieme, dove si fa festa insieme, dove si danza insieme giovani e anziani in un cammino di misericordia, di tenerezza, di giustizia, di preghiera, di solidarietà, di sobrietà.

Riscoprire il silenzio. Avere Maria come compagna di viaggio nell’estasi della vita che è uscire da noi stessi per andare all’altro, con uno sguardo di benevolenza, a piedi nudi, tessendo relazioni umanizzanti.

 

Sognare in grande e ascoltare il grido, il lamento del bisognoso con orecchie e sguardo puro, libero, che non giudica e che riconosce nella persona, Cristo Vivo, fratello o sorella in Lui.

Siamo pronte a intraprendere il cammino insieme? Così la Vita Consacrata avrà futuro.

Sr. M. Anselma Scanu

Letto 184 volte

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.