Martedì, 25 Febbraio 2014 09:12

Visita stabilita alle comunità di Capo Verde

25 febbraio

 

anteprima1 2502014Sr. M. Gemma Monceri Segretaria generale ha realizzato, dal 13 al 23 febbraio, la Visita Stabilita alle due comunità di Capo Verde. In questa missione sono presenti 11 Suore autoctone di cui 4 Juniores che fanno parte della Provincia “N.S. Aparecida” – Brasile.

La Visita è iniziata alla Comunità “Mãe da Divina Graça” - Praia – Isola di Santiago nei giorni 14- 17 febbraio.

A Praia, nella capitale di Capoverde, le PSMC sono presenti dal 1983 con una comunità ben inserita nella pastorale diocesana e parrocchiale per l’evangelizzazione; un suora svolge il servizio con la Charitas nazionale e un’altra insegna filosofia nel liceo, alcune si preparano professionalmente frequentando l’università seconodo le attitudini di ciascuna.

Attualmente la comunità è formata da sette Suore di cui due Juniores.

Da qualche mese si è aperta una nuova attività educativa nella Scuola dell’Infanzia a San Martino Grande, in una zona molto povera nella parrocchia dell SS.mo nome di Gesù, ora da Praia vi si recano ogni giorno due Suore ma si prevede l’apertura di una nuova comunità per un inserimento e una presenza più significativa a favore delle famiglie e di tutta la pastorale parrocchiale.

Dal 17al 21 è seguita la visita alla Comunità “N. Sra. do Rosário” a Vila da Ribeira Grande Isola di Santo Antão.

L’Isola di Santo Antão e l’Isola di Santiago sono le più grandi di Capoverde, qui sono arrivarte le prime Suore nel 1979, sono ben 35 anni!| e la loro presenza è preziosa, a Riberia Grande sono le uniche religiose ad operare nel territorio. Con il loro servizio di catechesi, pastorale giovanile e visita ai malati raggiungono tutte le categorie di persone più deboli e bisognose, una suora è Caposala nell’ospedale regionale mentre un’altra insegna nel liceo, l’educazione sessuale, sociale ed economica.

Si sta ultimando un centro di formazione giovanile orionina, grazie alla partecipazione di varie Associzioni benefiche e umanitarie che hanno contribuito alla realizzazione di ambienti a favore dei giovani.

Tutte e due le comunità sono ben integrate nella vita della Chiesa locale in collaborazione con la pastorale diocesana di cui sono membri dei vari segretariati.

La pastorale giovanile vocazionale è ben organizzata, questo è di grande aiuto a numerose giovani, per conoscere se stesse ed essere aiutate nel discernimento della scelta fondamentale della propria vita.

Rendiamo grazie a Dio per il bene che si opera e San Luigi Orione continui a benedire le sue figlie spirituali che con tanto coraggio, sacrificio e umiltà seminano la carità.

Pubblicato in 2014

31 ottobre

 

sr alicja con un gruppo di giovaniSr M. Alicja Kedziora, consigliera generale ha realizzato, dal 19 al 29 ottobre 2013, la Visita canonica nella comunità di Kharkow, appartenente alla Provincia polacca “N.S. di Częstochowa”.

Le suore sono arrivate in questa città nel 1996 impegnandosi fin dall’inizio nel servizio di carità verso i più bisognosi cioè i senza tetto e i bambini di strada. Attualmente nella Diocesi di Charkiv-Zaporižžja lavorano 4 Suore, due si dedicano al servizio dei senza fissa dimora, presso la cattedrale e in diversi altri luoghi, e due operano a Korotych (alla periferia della città) in una casa per ragazze madri. In entrambe le realtà lavorano in collaborazione con l’associazione “DePol”.

La visitatrice ha incontrato il Vescovo della Diocesi mons. Marian Buczek, ed ha potuto vedere da vicino l’apostolato svolto dalle Suore, partecipare al ritiro dei sacerdoti e delle religiose del Decanato, visitare alcune piccole realtà ecclesiali, la città con la sua ricca storia e il cimitero di Piatykhatky, dove negli anni ‘40 i servizi segreti di NKVD (dell’Unione Sovietica), uccisero tanti ufficiali polacchi e ucraini che erano di ostacolo al regime di Stalin.

Sabato, 26 ottobre, nella casa per ragazze madri a Korotych, Sr. M. Alicja ha avuto occasione di incontrare un gruppo di giovani animati da don Marian, che hanno condiviso il loro tempo e il loro entusiasmo con le donne e i loro bambini. Prima di partire ha realizzato l’incontro conclusivo illuminato dalla Parola di Dio (Ef 4, 17-32) sulla “vita dell’uomo nuovo” lasciando alcuni suggerimenti di riferimento.

Pubblicato in 2013

10 giugno

 

Madre M. Mabel con un gruppo di giovani durante la Visita a KoloNella settimana dal 31 maggio al 6 di giugno, la Superiora generale M. Mabel Spagnuolo, accompagnata da Sr. M. Alicja Kedziora, ha visitato le due comunità di Kolo; città dove le suore sono presenti da 50 anni. La prima comunità è composta dalle suore che si occupano dell’insegnamento della catechesi nelle scuole e della pastorale nella parrocchia. Nella seconda comunità le PSMC si dedicano alla cura delle persone malate e anziane nella Casa di riposo, e di alcune suore in necessità. L’Opera è molto apprezzata nella zona e Madre M. Mabel ha potuto costatare ciò dai diversi incontri avuti con alcune personalità significative: i parroci delle due parrocchie, il Sindaco di Kolo, la Direttrice dei servizi sociali del distretto e da altri incontri. La Superiora generale è stata anche intervistata dalla televisione locale sulla sua conoscenza di Papa Francesco.

Il clima della visita è stato molto familiare, di fiducia e di gioia fraterna. L’incontro si è concluso con la Santa Messa celebrata nella Solennità del Sacro Cuore e con la visita nei luoghi di nascita di Santa Faustina Kowalska, nelle vicinanze di Kolo. Lo stesso giorno, 7 giugno, la Madre è partita per Wloclawek per partecipare all’incontro nazionale del MLO.

Pubblicato in 2013

3 giugno

 

Suor Gemma e Suor Elzbieta con le suore e le ragazze di Casa NazaretSr. M. Gemma Monceri insieme a Sr. M. S. M. Elżbieta Paszczyk, che come sempre l’accompagna per la traduzione, hanno visitato dal  24  maggio al 1° giugno le tre Comunità delle PSMC presenti a Otwock. Dapprima si sono recate in via Szkolna 23, dove è presente una comunità formata da sette Suore di cui due sono inserite nell’Apostolato, nell’insegnamento della Catechesi nella scuola elementare e nel servizio alla Parrocchia, un’altra consorella svolge il servizio di infermiera nell’Istituto per l’Assistenza agli ammalati non autosufficienti, che si trova sempre a Otwock ed è gestito dalle PSMC. Le altre cinque suore si occupano dei servizi in casa, secondo le loro possibilità di salute.  La seconda comunità visitata è stata quella di Casa „Nazaret”. Si tratta di  una piccola Casa di accoglienza che accoglie mamme con bambini e risponde ai  bisogni del territorio. Le giovani mamme sono aiutate da persone specializzate che lavorano in equipe con le Suore di cui una è direttrice, per crescere bene i loro bambini, gestire l’ambiente dove vivono, trovare un lavoro e rendersi autonome. La Superiora oltre all’animazione della comunità presta servizio Part-Time nell’amministrazione dell’Istituto gestito dalle PSMC a Otwock. Infine Sr. M. Gemma ha visitato la comunità di via Piłsudskiego 8/14; una Casa per Suore anziane e ammalate. Attualmente la comunità è formata da sei Suore di cui due lavorano all’Istituto di Otwock, come infermiere, mentre le altre consorelle si aiutano a vicenda per le esigenze della casa. 

Pubblicato in 2013

31 maggio

 

foto di gruppo della Superiora generale con le suore della Casa provincialeLa Superiora generale Madre M. Mabel Spagnuolo in questi ultimi giorni di maggio ha svolto la Visita canonica nella Comunità della Casa provinciale di Zalesie Gorne. La Comunità è numerosa ed è composta anche da tante suore anziane che dopo aver vissuto la loro vita nell’apostolato ora si dedicano ancor di più alla preghiera offrendo le loro sofferenze per le intenzioni della Chiesa.

La Visita è stata realizzata in un clima familiare e di grande cordialità e fiducia. La Madre ha potuto parlare con ogni suora personalmente, incontrare il cappellano don Czeslaw, visitare il cimitero e partecipare alla festa del Corpus Domini nella Parrocchia San Umberto. Durante l’incontro conclusivo Madre M. Mabel ha incoraggiato le Suore a vivere la “santità vera” (Ef 4, 177-32) e a dare testimonianza di gioia e di accoglienza fraterna. Nei prossimi giorni la Superiora generale svolgerà la Visita canonica nelle due comunità delle PSMC a Kolo.

Pubblicato in 2013

27 maggio

 

Suore, collaboratori e volontari di Cusano Milanino con Sr BernadethDurante le ultime due settimane la Consigliera generale Sr. M. Bernadeth Martins de Oliveira, nell’ambito della Visita stabilita alla Provincia “Mater Dei”, si è recata nelle comunità di: Romania (5 -9 maggio), Cusano Milanino (9 -13 maggio), Pontecurone (13 - 15 maggio), e Anzio (18 - 21 maggio).

La comunità “Maria Mama Lubiri” in Romania è un’opera gestita dai FDP. In questa realtà le suore collaborano nel servizio alle persone diversamente abili e agli anziani. A Cusano Milanino nella comunità “Madonna dei Poveri” sono presenti due realtà: la comunità alloggio per Minori, che accoglie e accompagna minori nei percorsi di inclusione sociale e cura la loro formazione umana e cristiana, e una comunità che ospita nuclei mamma-bambino in situazione di disagio. Anche a Pontecurone le suore collaborano con i FDP nella “Casa di Riposo Don Orione” e con essi rendono una bella testimonianza di carità presso i 160 anziani, attraverso il sostegno, l’accompagnamento e l’animazione spirituale degli ospiti dell’Opera. Ad Anzio, infine, la “Casa di Spiritualità”, con cui Sr M. Bernadeth ha chiuso la sua Visita stabilita, accoglie gruppi di suore per gli Esercizi Spirituali e suore anziane e inferme, la comunità  offre anche ospitalità a gruppi per giornate di spiritualità e momenti di riflessione che richiedano un clima di silenzio e ascolto del Signore.

Dove è stato possibile la Visitatrice ha incontrato i sacerdoti e il personale. Le restanti comunità di: Casa Madre, delle suore Sacramentine e del Piccolo Cottolengo a Tortona e la Casa provinciale a Roma, saranno visitate dalla Superiora generale Madre M. Mabel Spagnuolo. 

Pubblicato in 2013

25 maggio

 

Madre M. MabVisita stabilita a Otwockel si è recata dal 21 al 23 maggio presso la Comunità “NS del Perpetuo Soccorso” a Otwock, dove la comunità presta il proprio servizio curando persone anziane e malate. La maggior parte degli assistiti non sono autosufficienti e necessitano di assistenza costante.

Negli ultimi anni la Casa è stata rinnovata e adattata favorendo una risposta più adeguata alle necessità dei malati. Le Suore assieme al personale laico cercano di svolgere il servizio sanitario e spirituale in modo che tutti possano vivere serenamente quella tappa della vita.

La madre ha incontrato personalmente tutte le suore, ha ascoltato il personale, ha conosciuto l’ambiente e le relazioni con la parrocchia, incoraggiando la comunità affinché l’opera e il servizio sia sempre più strumento di evangelizzazione secondo il Progetto Apostolico dell’Istituto.

Pubblicato in 2013
Sabato, 25 Maggio 2013 11:37

Polonia: visita stabilita a Warszawa

24 maggio

visita stabilita a VarsaviaContinua la visita stabilita di suor M. Gemma Monceri.

Accompagnata per la traduzione da suor M. Elżbieta Paszczyk, suor M. Gemma ha visitato dal 20 al 23 maggio la comunità di  Warszawa.

La comunità  è composta da cinque suore, di cui: tre insegnano a tempo pieno la Catechesi nelle scuole elementari, una svolge servizio infermieristico con la Charitas diocesana e anche svolge servizio di assistenza ai malati più poveri del quartiere. Inoltre, la Sacrestana cura il decoro della Chiesa parrocchiale intitolata al “Purissimo Cuore di Maria” con l’impegno anche di apertura e chiusura secondo gli orari stabiliti.

Tutto l’apostolato è ha servizio dell’evangelizzazione e la presenza delle suore è molto apprezzata e significativa per lo sviluppo della fede attraverso la catechesi, la cura dei malati, l’accompagnamento dei bambini per i Sacramenti e del gruppo dei chierichetti e l'insegnamento della musica.

Suor M. Gemma ha avuto l'opportunità di far visita a una delle scuole elementari in cui insegnano due suore della Comunità. La Direttrice, assieme alle insegnanti, l'ha accolta e ha illustrato il programma didattico e tutte le attività sportive e culturali offerte ai bambini per il loro sviluppo in collaborazione per quanto è possibile con le famiglie.

Pubblicato in 2013
Martedì, 21 Maggio 2013 09:35

Polonia: Visita stabilita a Włocławek

21 maggio

 

anteprima1_2105013Suor M. Gemma Monceri ha visitato a Włocławek dal 13 al 18 maggio l’Istituto Educativo Speciale delle PSMC (San Luigi Orione) denominato Santa Teresa di Gesu’ Bambino. Si tratta di una delle prime Opere dedicate ai poveri che accoglie ragazze con varie disabilità provenienti da famiglie che vivono situazioni di forte difficoltà economica. L’Istituto permette alle giovani di ricevere un’istruzione e di sviluppare appieno le loro capacità intellettive sebbene limitate e con difficoltà di relazione.

La comunità è composta da 15 Suore che lavorano serenamente in unione, grazie anche alla buona programmazione e organizzazione delle giornate, che crea il giusto equilibrio tra i momenti comunitari e il  servizio educativo. Alcune Suore sono impegnate direttamente con le giovani, coadiuvate nel loro lavoro dai laici. Si tratta di un’opera aperta alla Chiesa locale e al territorio, una suora svolge anche la catechesi nella scuola e il servizio in Parrocchia. Il 16 maggio per la festa di San Luigi Orione, alla quale hanno partecipato insieme a tutta la Comunità, le autorità locali, il gruppo del MLO, volontari, familiari e Amici, le giovani ospiti sono state protagoniste, insieme alle educatrici, di danze, canti e rappresentazioni che presentavano tutta la Famiglia orionina e i vari paesi in cui si semina la Carità.

Pubblicato in 2013

15 maggio

 

suor gemma con le suore della comunitàDopo la comunità di Byton la Segretaria generale Sr. M. Gemma Monceri, accompagnata da Sr. M. Elżbieta Paszczyk per la traduzione, ha visitato dall’ 11 al 13 maggio le suore della comunità di Piątek. In questo piccolo ma importante paese le Suore sono presenti dal 1980. Esse svolgono principalmente attività di catechesi nelle scuole elementari e in quelle superiori, prestano il loro servizio nella parrocchia, nella preparazione alla prima comunione, visitano gli ammalati e i poveri. Grazie alla loro attività e alla loro presenza, il carisma di San Luigi Orione vissuto con semplicità e umiltà è conosciuto ed apprezzato da tutta la popolazione locale.

Pubblicato in 2013
Pagina 1 di 2

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.