Martedì, 12 Agosto 2014 08:53

Un grido di aiuto

Vota questo articolo
(0 Voti)

12 agosto

colomba pace"... la nostra tragedia non è stata presa sul serio sin dall’inizio..." questo è l'allarmante appello di mons. Shlemon Warduni, vescovo ausiliario di Baghdad.

Il dramma umanitario di migliaia di civili delle minoranze, specie yazida e cristiana, nel nord dell’Iraq continua. Viveri e acqua arrivano lentamente dagli aerei americani e europei sulle montagne del Sinjar dove quasi 50 bambini yazidi, secondo fonti governative, muoiono ogni giorno. Ong e chiesa locale sono in azione in Kurdistan dove migliaia di sfollati arrivano di continuo scappando dall’Isis. I guerriglieri avanzano trovando scarsa resistenza nei curdi...

L'appello che si leva difronte a tutto ciò è quello di un intervento più incisivo a livello internazionale, ma soprattutto che la situazione venga presa seriamente nella sua gravità. L'appello è quello di un intervento deciso, di non vendere più armi all'ISIS e quello di promuovere il rispetto religioso e della persona.

ASCOLTA L'INTERVENTO DI MONS. SHLEMON WARDUNI, VESCOVO AUSILIARIO DI BAGHDAD)

(fonte: news.va)

 

Letto 1104 volte Ultima modifica il Martedì, 12 Agosto 2014 09:11

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.