Venerdì, 20 Agosto 2021 06:13

100 anni dell’arrivo di Don Orione in Brasile

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il 4 agosto, sulla nave "Principe di Udine" in compagnia di don Mario Ghiglione e don Camilo Secco, Don Orione si imbarca da Genova per il Brasile.

La traversata è stata buona, tranne nel Golfo di Leone dove tutti hanno sofferto per il mare agitato, specialmente don Camilo Secco. Sono sbarcati a Barcellona. Don Orione riferisce, attraverso lettere, tante consolazioni e grazie ricevute durante il cammino. Il 19 agosto scrive a Don Sterpi che avvista il Brasile, ma solo il giorno successivo, il 20 agosto, anniversario della morte di Pio X, potrà discendere. Tuttavia, celebrano e pregano il Te Deum di ringraziamento.

Mentre rimangono sulla nave ancorata, per le formalità, contempla la città: "Il porto di Rio è una bellezza; vastissimo", e lo apprezza nel pomeriggio, alla notte e al mattino, e prega per tutti. Al mattino si alza presto, celebra, recita tutto l'ufficio divino e tutte le pratiche di pietà. Alle ore 10:00 la nave si fermò e, fuori, sbarcando, fu ricevuto da Don Angelo de Paoli e suo nipote Il sig. Ed.
Deo gratias!!! 

Letto 173 volte Ultima modifica il Venerdì, 20 Agosto 2021 06:26

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.