Venerdì, 05 Giugno 2020 09:34

Don Giuseppe Vallauri ricorda Suor M. Catherine Vose

Vota questo articolo
(0 Voti)

Don Giuseppe Vallauri dei Figli della Divina Provvidenza, ricorda con una bellissima testimonianza Sr. M. Catherine Vose, conosciuta in Inghilterra a metà degli anni '80 e deceduta a Tortona il 23 maggio scorso.
Ne emerge la figura di una consorella la cui stessa presenza "...irradiava pace, serenità e impegno..." Ringraziamo Don Vallauri per i preziosi ricordi che ha voluto condividere con tutti noi.

Un sottotitolo a questo potrebbe essere “La prima superiora degli orionini in Kenya”. Ecco perché. Ritorniamo a metà degli anni ’80, a Buntingford, in Inghilterra, una cittadina sulla strada statale A 10 che porta da Londra a Cambridge. Lì, la Congregazione aveva acquistato nel 1975 un ex convento per ospitare le più anziane ragazze portatrici di handicap della nostra Colombo House di Londra. Una quindicina. La giovane Catherine, proveniente da Wigan, vicino a Liverpool, era entrata a far parte del personale. Proveniva da una buona famiglia cattolica e forse aveva già conosciuto qualche cosa degli orionini che da alcuni anni avevano aperto un’opera nella vicina UpHolland. A Buntingford, dal 1978 ci era stata affidata anche la parrocchia, e io ne fui il parroco, da quell’anno fino al 1989. Così ci conoscemmo. Catherine era una ragazza, buona, gioviale, sempre positiva, solare, si direbbe oggi, ma coi piedi per terra: la sua stessa presenza irradiava pace, serenità e impegno. Impegno, lavoro, generosità, spirito di sacrificio, altre caratteristiche che hanno marcato la sua vita.

Così non mi meravigliai più di tanto, quando un giorno, Don Paolo Bidone, incaricato dell’opera, che visitava da Londra almeno una volta al mese, mi confidò. “Sai, Catherine vorrebbe entrare tra le nostre suore...” 

Leggi tutto

IT  EN  ES  PT  PL  FR

Letto 719 volte Ultima modifica il Venerdì, 05 Giugno 2020 18:40

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.