Mercoledì, 03 Febbraio 2021 07:58

Casa Generale: Prima Professione e Rinnovazione dei Voti

Vota questo articolo
(1 Vota)

Luce per illuminare le genti e gloria del tuo popolo Israele” (Lc 2, 32).
Il giorno 2 febbraio, durante una splendida giornata di sole, sotto lo sguardo del nostro Santo fondatore, nella Casa generale delle PSMC, le Novizie Patricia Mutuku e Teresiah Macharia hanno con entusiasmo fatto la Prima professione dei Consigli evangelici di povertà, castità obbedienza e voto specifico di carità, nelle mani di Madre M. Mabel, Superiora generale. Nella stessa celebrazione le Juniores Fransiska Unsain e Yuliana Bria hanno rinnovato la loro Professione religiosa.

La celebrazione è stata presieduta dal Superiore generale dei FDP, Don Tarcisio Vieira e concelebrata da don Leonardo Verrilli. Durante l’omilia, Don Tarcisio ha fatto riferimento a una giornata di lode e ringraziamento che si unisce alla lode Biblica dei genitori di Gesù, Maria e Giuseppe che hanno ringraziato per la presentazione di Gesù al tempio, ma anche di Simeone e Anna per la possibilità di accogliere e riconoscere in Gesù il Salvatore promesso (Vangelo del giorno). Proseguendo ha anche sottolineato che la nostra lode nella festa della Presentazione del Signore sia quella di chiedere al Signore che ci renda degni di essere presentati a Lui. Don Tarcisio ha concluso augurando che queste parole: “Mi hai chiamato, eccomi Signore”, siano un’espressione costante nella vita delle giovani professe e di tutti i consacrati.

Alla fine della celebrazione Eucaristica, Madre M. Mabel ha rivolto alcune parole, mettendo in evidenza il segreto della perseveranza e della gioia nella vita religiosa: mantenersi sempre innamorate, custodendo l’intimità con il Signore nella preghiera, nella condivisione fraterna e nella missione. Ha concluso ringraziando per la presenza di Don Tarcisio, di Don Leonardo e del diacono Avinash Inassappa, e salutando tutte le persone collegate attraverso la diretta Facebook.

Al termine della celebrazione eucaristica si è condiviso il pranzo, fraternamente, con tanta gioia tra canti e danze internazionali augurandoci vicendevolmente di vivere in pienezza questa giornata di festa per tutta la Congregazione, sotto la particolare protezione dei nostri Santi patroni.

Ave Maria e avanti!

Letto 198 volte Ultima modifica il Mercoledì, 03 Febbraio 2021 17:14

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.