Lunedì, 04 Novembre 2013 10:29

80° Anniversario di fondazione del Piccolo Cottolengo di Milano

1933 - 2013

Le Suore del Piccolo Cottolengo a Milano

Il 4 Novembre 1933 Don Orione invia a Milano il suo vicario Don Carlo Sterpi per aprire la nuova Opera del Piccolo Cottolengo milanese. Verso mezzogiorno arrivano al Restocco, sede del nuovo Istituto, le prime suore: Sr. M. Croce, Sr. M. Mansueta, Sr. M. Pater Noster, Sr. M. Camilla, Sr. M. Angela, destinate da Don Orione ad assistere le malate che la Divina Provvidenza affiderà alle materne loro cure.

Prendono possesso del vecchio convento, che le Carmelitane, dopo la vestizione monacale della Principessa Paternò, hanno lasciato, perché sperduto tra i prati della periferia.

Nel pomeriggio il Delegato Arcivescovile, accolto da Don Sterpi, benedice la chiesetta, visita la casa e, prima di andarsene, esprime l’augurio che si possa fare tanto bene. Così, con la benedizione del rappresentante dell’Arcivescovo e sotto gli auspici di San Carlo Borromeo, ha inizio il Piccolo Cottolengo di Don Orione in Milano.

Per ben 77 anni vi hanno lavorato con grande donazione tante suore della Provincia italiana “Mater Dei”. Quando, a causa dell’età avanzata si sono dovute ritirare, la Delegazione “Maria Regina della Pace” del Madagascar il 1° luglio 2010, ha assunto la Comunità di Milano con il nome e sotto la protezione della Madonna “Madre della Divina Misericordia”, inviando 6 suore per la missione: Sr. M. Anny, Sr. M. Lydia, Sr. M. Hortensia, Sr. M. Odette, Sr. Myriam e Sr.M. Joelline.

Così ci raccontano la loro quotidianità al Piccolo Cottolengo di Milano, le suore del Madagascar: “Siamo venute qui per continuare la collaborazione tra FDP e PSMC e diffondere il Carisma del Fondatore. Realizziamo questo scopo con l’animazione spirituale della S. Messa, Rosario, Catechesi, Adorazione, Confessione, con la distribuzione della S. Comunione anche nei reparti.  La nostra attività è per tutti quelli che vivono al Piccolo Cottolengo: disabili, anziani, bambini della Scuola Materna e con i responsabili dei vari settori con i quali collaboriamo dando una mano secondo le nostre capacità: imboccare, ascoltare incoraggiare, dare un sorriso, visitare, accompagnare e aiutare nei luoghi di vacanza o nelle gite.

Nel compiere tutte queste mansioni proviamo una gioia particolare anche se non mancano le difficoltà da affrontare per la diversità di linguaggio, di mentalità, di cultura, di clima e di cibo e altro ancora … Un po’ alla volta però ci siamo aperte, ci siamo abituate e siamo diventate come un’unica famiglia con tutti sia nel parlare come nello scambio di pareri, nel condividere gioie e dolori.

Non solo, ma prendiamo parte anche agli altri aspetti della vita del Piccolo Cottolengo come il Raduno Amici, il MLO, gli Oblati. Facciamo parte della Cappellania del Piccolo Cottolengo. In 2 partecipiamo al Consiglio d’Opera. Nella Parrocchia prendiamo parte all’insegnamento del Catechismo, partecipiamo al Consiglio Pastorale e in occasioni particolari preghiamo assieme al popolo cristiano e partecipiamo alla liturgia parrocchiale perché ci sentiamo e siamo figlie della Chiesa, sinceramente unite a Lei”.

Approfondiamo la lunga storia di questo Istituto attraverso foto d’epoca e della recente attività, documenti e alcune testimonianze su Madre M. Croce Manente, prima Superiora dell’Opera e tra le figure più rilevanti delle Piccole Suore Missionarie della carità.

 


pdf  Lettera di Don Orione per inizio Picc. Cott. Milano (308.5 kB)  

pdf  Diario di apertura del Picc. Cott. di Milano (370.82 kB)

pdf  La Carità di Don Orione a Milano e Cusano di Ezio Meroni (245.49 kB)  

pdf  Volti e Cuori della Divina Provvidenza (3.66 MB)  

pdf  ARTICOLO In Famiglia 183 per i 75 anni del Picc. Cott. di Milano (256.16 kB)

pdf  Madre Croce 25 anni al Picc. Cottolengo di Milano (141.26 kB)

pdf  Chi era Madre Croce.Testimonianza di Sr. M. Illuminata Iacucci (70.03 kB)

pdf Lettera di Madre Croce sulla visita del Cardinale Schuster (3.83 MB)

pdf  Madre Croce testimonianza per beatificazione di D. Orione (75.41 kB)

 


L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.