Venerdì, 01 Agosto 2014 10:27

Italia: La comunità parrocchiale del SS. Salvatore, saluta le Piccole Suore Missionarie della Carità

Vota questo articolo
(0 Voti)

01 agosto

 

anteprima2 0108014La Comunità delle PSMC di Reggio Calabria è stata ritirata dopo 95 anni di attività. La festa di commiato si è svolta il 29 luglio alla presenza di tanti amici, benefattori e della comunità parrocchiale del SS. Salvatore, con cui le suore hanno attivamente collaborato per lunghi anni e che ha voluto rivolgere loro un commosso messaggio di saluto e ringraziamento che riportiamo di seguito:

 

"In un clima di grande commozione, gratitudine e sentita partecipazione, il 29 luglio 2014, la comunità parrocchiale del SS. Salvatore in Reggio Calabria, con il suo parroco don Antonio Bacciarelli, ha dato il saluto alle Piccole Suore Missionarie della Carità di don Orione che, dopo novantacinque anni, lasciano la nostra città, il nostro quartiere.

La serata è iniziata con la celebrazione eucaristica seguita da un momento di festa in cui si è voluto ringraziare Dio per i doni che ha elargito a tutta la comunità in questi anni di vita insieme e poi i vicendevoli ringraziamenti e saluti per le tante esperienze, i progetti e il lavoro, tutti momenti vissuti insieme.

Tante le testimonianze, così come tante le parole perlate di commozione, sia da parte delle suore, che daparte dei numerosissimi che hanno voluto esserci per dire il loro grazie personale e per ribadire un affetto che non verrà offuscato dalla lontananza.

I figli di questa comunità, hanno avuto nella figura delle suore, non solo delle maestre sensibili, pazienti e preparate, ma soprattutto delle preziose e silenziose testimonianze di un’adesione concreta e totale a Gesù Cristo, al servizio del Vangelo e quindi dei poveri, dei malati, degli anziani, dei bambini. Tutte testimonianze che valgono più di mille discorsi.

Da oggi tutti ci sentiamo un po’ più poveri, tuttavia il tesoro che in questi novantacinque anni di apostolato e di convivenza fraterna è stato proficuamente riversato nella nostra comunità parrocchiale non va disperso, ma coltivato e conservato gelosamente come eredità preziosa di un periodo di grazia che abbiamo avuto la fortuna di vivere.

Per questo e per tante altre singole esperienze personali, vogliamo rinnovare il nostro GRAZIE più sincero alle nostre suore.

Assicurandone il nostro perenne ricordo e la nostra costante preghiera, le affidiamo al Signore e alla Vergine Maria dicendo loro: AVE MARIA E AVANTI".

Letto 1614 volte Ultima modifica il Giovedì, 07 Agosto 2014 09:04

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.