Martedì, 21 Dicembre 2021 10:34

Progressisters: il Musical del Piccolo Cottolengo Don Orione di Tortona

Vota questo articolo
(0 Voti)

Progressisters: il musical andato in scena il 10 dicembre al Teatro "Mater Dei" di Tortona per raccogliere fondi destinati all'acquisto di nuovi letti ortopedici per i bambini del Piccolo Cottolengo "Don Orione" è stato un grande successo. Un'idea nata dal cuore per realizzare un'opera di carità. Presenti allo spettacolo anche il Vescovo Guido Marini e Madre M. Mabel Spaguolo Superiora generale. Leggiamo la cronaca di questo fantastico evento.

La storia che sto per raccontarvi ha inizio nello scorso mese di ottobre al Piccolo Cottolengo: la Direttrice Sr M. Carmen, ha sollevato il problema di dover cambiare i lettini dei bambini perché ormai sono vecchi e richiedono frequente manutenzione; ci si domanda come fare per raccogliere i fondi ed affrontare una spesa così onerosa. Passano i giorni, finché al Direttore Sanitario viene un’idea molto creativa: organizzare uno spettacolo tipo musical, utilizzando il teatro del Mater Dei (di proprietà dei F.D.P.) e con pubblico in presenza. In tempi così difficili, a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia, sembra un progetto di difficile realizzazione, ma armati di fiducia nella provvidenza di Dio, tutti aderiscono senza troppi dubbi: insomma San Luigi Orione avrebbe provveduto e contribuito dal Cielo alla realizzazione di un’opera di grande carità e di profondo amore.

Lo spettacolo prevede la partecipazione di tutti i dipendenti e delle Piccole Suore Missionarie della Carità. Il dr Castella, Direttore Sanitario della struttura, contatta subito un’amica in pensione che, in passato, ha lavorato come coreografa, e la convince ad aiutarci, curando danze, canti e balli e dirigendo artisti e attori improvvisati. L’adesione all’iniziativa è stata davvero grande: dipendenti, OSS, infermiere, fisioterapiste, psicomotricista, educatrici e tutta l’amministrazione…Il teatro è stato allestito da una parte dai volontari, gli elementi necessari allo spettacolo. Per i costumi sono state le suore stesse a mettere a disposizione i propri abiti e a vestire gli artisti, mentre ancora i dipendenti e le suore hanno anche pensato a rammendare e riparare i vestiti. Ognuno ha messo a disposizione i propri talenti, il proprio tempo e le personali risorse per poter mettere in scena lo spettacolo. L’obiettivo era di così grande umanità che nulla più sembrava impossibile. 

La notizia di questa iniziativa non è rimasta silenziosa, confinata dentro il Cottolengo, ma è stato chiesto aiuto alle Novizie internazionali di Roma, le quali sono volate fino a Tortona per dare sostegno ed essere parte attiva del musical. Anche il Rettore del Santuario don Renzo si è messo a disposizione ed ha avuto una sua parte nello spettacolo!

L’ultima settimana delle prove sono arrivate in struttura delle novizie e anche loro, con entusiasmo, hanno voluto prendere parte a questa missione: hanno inserito balli tipici delle nazioni da cui provenivano - dal Sud America all’Africa - tutti uniti per compiere un gesto di carità verso i più piccoli proprio come ha insegnato don Orione. E proprio quest’ultimo è stato il regista e il narratore, tramite il nostro consulente neuropsichiatra, il dottor Cremonte, che ha dato la voce al Santo fondatore. Infine, i bambini stessi hanno partecipato con un contagioso entusiasmo, facendo sentire tutti i presenti come parte di un’unica famiglia. Un’idea senza dubbio ispirata dal nostro santo, grazie alla cui intercessione ha riscosso un così grande successo. Abbiamo avuto l’onore di avere come ospite Sua Eccellenza Guido Marini e la Madre Generale M. Mabel Spagnuolo e diverse autorità del territorio.

Lo spettacolo ha raccontato, con canti balli e recitazione, proprio questa storia che ci permetterà di fare un’altra opera di carità. Lo stesso don Orione diceva così: “solo la carità salverà il mondo” e tutti abbiamo compreso più a fondo il senso di quelle parole.

Un grazie di cuore a tutti quelli che hanno contribuito, come pure un grazie al pubblico numeroso e partecipe. Le Progressisters sono pronte per una seconda edizione!!!
Grazie di Cuore e Buon Natale a tutti!

Sr M. Carmen Aquino

Testimonianze
Progressisyers: un musical del cuore
Un'esperienza unica e stepitosa



Letto 784 volte Ultima modifica il Martedì, 21 Dicembre 2021 11:58