Venerdì, 12 Novembre 2021 10:30

Provincia “Nostra Signora di Guadalupe” - Incontro di Pastorale Giovanile Vocazionale

Vota questo articolo
(0 Voti)

Sabato 6 novembre, l’Equipe di Pastorale Giovanile Vocazionale (PGV) della Provincia “N. S. di Guadalupe” ha realizzato una mattinata di incontro dal titolo: “Ascoltiamo le realtà”.

Principale obiettivo dell'incontro è stato la condivisione delle diverse istanze della realtà provinciale per poi elaborare il Piano di Pastorale Giovanile Vocazionale della Provincia.
Dopo aver presentato, nei precedenti incontri, le realtà giovanili di Paraguay, Uruguay, Cile e Perù in questa occasione le partecipanti hanno ascoltato la realtà dell’Argentina.

Hanno partecipato, proponendo le loro riflessioni, Sr M. Rosa, Consigliera generale che ha parlato della realtà della PGV nella Congregazione con una riflessione dal titolo “Guardiamo alle sfide e alle linee di azione della Congregazione” e la Superiora provinciale Sr M. Adriana con il tema: “Il discernimento nell'ascolto dei giovani nella quotidianità”.

Sr M. Rosa, nel suo intervento, ha sottolineato che al di là di avere presenti le motivazioni e le priorità che il XII Capitolo Generale e l’Assemblea generale hanno evidenziato riguardo alla PGV, un PIANO di Pastorale Giovanile Vocazionale, oggi, deve essere elaborato alla luce dell'esortazione post sinodale "Christus vivit" - strumento indispensabile in questo percorso.

Inoltre, ha ricordato, la pandemia ha rallentato, se non addirittura sospeso, tanti nostri progetti ed ecco perché oggi la priorità è quella di ritrovare un nuovo spazio e un nuovo modo di progettare. Sappiamo che la progettazione non può essere una formula precostituita ma deve nascere dall’ascolto de dal discernimento. Ecco perché l’equipe ha scelto la strada dell’ascolto.  

Presenti anche le suore di diverse comunità della Provincia che hanno dato il loro contributo rispondendo alla domanda: Quali sfide si presentano alla PGV nella provincia e come “creare casa” per i giovani che arrivano nelle nostre comunità.

Un’occasione per prendere sempre di più a cuore questa dimensione importante per la fecondità della Provincia e della Congregazione.

l’Incontro si è concluso con la preghiera del credo della carità missionaria del giovane orionino.

Il primo servizio che si deve al prossimo è quello di ascoltarlo (D. Bonhoeffer, 1969).

Letto 115 volte Ultima modifica il Venerdì, 12 Novembre 2021 16:03

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.