Il terremoto di Reggio Calabria e Messina nel 1908, il terremoto di Avezzano nel 1915 e la prima guerra mondiale sono eventi che offrirono nella loro tragicità un ambito naturale all'esercizio dell'apostolato di Don Orione teso a “piegarsi con caritatevole dolcezza alla comprensione dei piccoli e dei poveri”, a sollevare, confortare, aiutare chi è povero e abbandonato, a fare del bene sempre.

La necessità di affrontare tali eventi richiese alla missione di carità di don Orione un potenziamento ed una specificità tutta al “femminile” per poter offrire dei cuori di madre, donne di una forte tempra, colme di amore di Dio e dei fratelli.

In questo intreccio tra fede, come risposta all’amore di Dio, e carità, come vita nella fede, iniziò il 29 giugno 1915 (ricorrenza dei Santi Pietro e Paolo e festa del Papa) a Tortona, nella preghiera e nella povertà, la famiglia religiosa delle Piccole Suore Missionarie della Carità chiamate a vivere “al femminile” le stesse finalità del ramo maschile della Piccola Opera della Divina Provvidenza (PODP).

italia - 300ll 15 giugno del 1915, scrivendo a don Sterpi, don Orione si raccomandava di preparare a San Bernardino “una vera casa, con vera intonazione semplice e religiosa”. Seguendo le disposizioni ricevute, don Sterpi benedisse la Cappella della Casetta di San Bernardino a Tortona e vi celebrò la Santa Messa alla presenza della sig.na Valdettaro, dei fratelli Michele e Caterina Volpini, aspirante della nuova famiglia religiosa, e del chierico Fiori.

Il giorno successivo don Sterpi, la sig.na Valdettaro, i fratelli Volpini e Giovannino, il portinaio del Paterno, partirono per Ameno e nella casa donata dalla Contessa Agazzini, con la massima semplicità, si diede inizio alla Casa di Riposo di Ameno e alla missione delle Piccole Suore Missionarie della Carità.

La Casa di San Bernardino divenne la Casa Madre delle Suore e accolse negli anni tante giovani desiderose di intraprendere, assieme a don Orione, l’avventura della missione di carità.

Sei mesi dopo, le future PSMC vennero chiamate a prestare la loro opera a Roma: "(…) ho pensato in Domino di far venire qui due delle nostre suore di San Bernardino, subito. Così pianterebbero molto da stracci e sotto la protezione dell’Immacolata, le loro tende a Roma, presso i Beati apostoli Pietro e Paolo. Per ora terranno la cucina, come fanno le nostre in Collegio a Tortona (…) In questi giorni si apriranno le Cucine Economiche, per dare aiuto alle famiglie povere del Quartiere (…)

L'anno successivo, la Congregazione venne consacrata al Sacro Cuore, che don Orione stesso raccontò di aver ascoltato all’ingresso della casetta di San Bernardino pronunciare queste parole: “Di qui uscirà la mia misericordia e la mia gloria”... In pochi anni l'attività delle PSMC si diffuse in tutta I’Italia, in Polonia e in America. “Il Sacro Cuore disse che da questa casa si sarebbe diffusa la misericordia e la gloria di Dio in tutto il mondo: Il Signore si serve degli stracci per fare cose grandi; il Signore si serve del niente per confondere il molto. Ad ogni modo noi stiamo umili. Noi non intendiamo che cosa volesse dire il Signore: certo che voleva dire cose grandi…”

Nelitalia 2- 300 luglio 1917 fu aperto l’asilo infantile di San Bernardino. Il 16 luglio, festa della Madonna del Carmine, don Orione affermò ”Sento che la Madonna vuole qualcosa da voi: adesso siete qui un piccolo numero, raccolte nel silenzio e nella preghiera, ed è proprio quello che fa bisogno per formarvi alla vita religiosa. Ma non è solo questo lo scopo dell’Opera. Bisognerà, quindi, che vi muoviate, che vi diate un po’ d’attorno, a raccogliere i bambini che sono in giro per le strade, a cercarli anche per le famiglie, per far loro un po’ di bene. Verranno poi anche gli ammalati; andrete nei lebbrosari, vestirete diversi abiti, di grigio, di bianco, di nero, anche con il cappello. Si, voi, per fare del bene dovete essere disposte a tutto, anche a smettere l’abito, se occorre”. Il 26 luglio dello stesso anno, festa di sant’Anna, Don Orione benediceva lo stanzone sopra la chiesetta del convento di San Bernardino, riempendosi in poche ore di oltre settanta bambini ai quali, nell’indigenza più estrema, si offriva anche un po’ di cibo, di cui le stesse suore si privavano.

Il cuore di padre e fondatore di don Orione si rivelò in molte occasioni, ma soprattutto indirizzò, sostenne e incoraggiò le suore verso quella “intuizione” e centralità cristologica alla base del suo “progetto carismatico”: instaurare omnia in Cristo, in ecclesiae, in charitate.

L'attuale Provincia religiosa italiana “Mater Dei" è nata il 10 ottobre 1991 dalla fusione della Provincia Nostra Signora della Guardia e Nostra Signora del Divino Amore. Al momento della sua creazione, la Provincia comprendeva anche la Spagna e, dal 1995, la comunità "N. S. del Buon Consiglio" per le Suore Sacramentine non vedenti ad Elbasan in Albania, successivamente ceduta in comodato alla diocesi di Elbasan.

Nel 1999 in Romania è stata aperta la comunità "Maria, Mama Iubiri", in collaborazione con i Figli della DIvina Provvidenza, nel Piccolo Cottolengo di Bucarest, ritirata nel 2014, e nel 2002 la comunità "Maria, Mama Sperantei" dalla quale è stata temporaneamente ritirata la comunità religiosa.

Oggi...

Agli inizi della fondazione non c'era opera, casa di formazione, parrocchia o missione dei Figli della Divina Provvidenza in cui mancasse la presenza delle Suore, così come coluto da Don Orione. Di conseguenza la natura delle opere erano di carattere assistenziale e infermieristico (disabili, orfani, anziani), educativo (scuole materne e ricreatori), servizi generali (cucina, lavanderia, guardaroba), ecclesiale (catechismo, visita alle famiglie).

Negli anni la graduale diminuzione numerico e di presenza nelle varie realtà dei FDP per scarsità di vocazioni, per limiti oggettivi e soggettivi, ha favorito un nuova complementarietà nel carisma orionino: dalla condivisione della missione concreta nelle opere si è arrivati ad una comunione profonda dell'unità del carisma orionino.

Attualmente la natura delle opere realizzate dalle PSMC in Italia risponde alle povertà in collaborazione con i laici: accoglienza di neonati a Genova a difesa della vita, apertura di comunità per minori e per mamma-bambino, accoglienza di donne sottratte allo sfruttamento e alla "tratta", evangelizzazione.

 

 

Lacalità delle PSMC in ITALIA

LOCALITA'
1

Casa di riposo "Sant'Antonio"Prima casa aperta da Don Orione nel 1915. Oggi ospita 75 anziani.

Ameno
2 Istituto "Don Orione" prima casa aperta da Don Orione nel 1915.  Anzio
3

Istituto "Casa Serena" e scuola dell'infanzia "San Sebastiano"
Aperta nel 1940, l'Istituto ospita 30 ragazze disabili, la scuola materna accoglie 50 bambini e la comunità religiosa collabora attivamente con la parrocchia e la diocesi.

Bellocchi di Fano (PU)
4 Casa di Accoglienza " Mamma Carolina"
Aperta nel 1946, attualmente ospita mamme e bambini in difficoltà, inviati dal Tribunale dei minori.
Castelnuovo Scrivia (AL)
5

Comunità alloggio "Madonna dei poveri"
Aperta nel 1958, ospita minori, mamme e bambini inviati dal Tribunale dei minori e donne in difficoltà.

Cusano Milanino (MI)
6

Piccolo Cottolengo Don Orione di Paverano
Aperto nel 1933. La comunità religiosa si occupa dell'animazione religiosa dei 600 ospiti (anziani e disabili).

Genova
7

Casa per ferie "Madonna della Salute"
Casa di accoglienza per neonati "Abbraccio Don Orione"

Aperta nel 1917, attualmente accolie una Casa di spiritualità e una casa di accoglienza per neonati inviati dal Tribunali dei minori in collaborazione con la onlus "l'abbraccio".

Genova
8

Casa Lavoro e preghiera di Padre Messina
Casa di accoglienza "Isola della carità"
Aperta nel 1967, attualmente l'attività accoglie una Casa di accoglienza per minori, per mamma e bambino, mentre la comunità religiosa collabora attivamente con la parrocchia e la diocesi.

Villagrazia - Palermo
9

Casa Lavoro e preghiera di Padre Messina
Fondata nel 1900 da Padre Giovanni Messina, è passata alla gestione delle PSMC nel 1967 dopo la fusione con le Suore Orsoline. La comunità religiosa collabora con la parrocchia e la diocesi e con piccoli servizi per i poveri

 

Foro Italico Palermo
10 Comunitatea "Maria, Mama Sperantei"
Aperta nel 2002, è momentaneamente chiusa.
Bìra - Romania
11 Casa di riposo "San Giuseppe"
Aperta nel 1917, oggi ospita 75 anziani e la comunità religiosa collabora attivamente con la parrocchia e la diocesi.
San Sebastiano Curone (AL)
12 Casa Madre delle Piccole Suore Missionarie della Carità
Aperta nel 1915, ospita numerose suore anziane.
Tortona
13 Piccolo Cottolengo Don Orione
Aperto nel 1943, ospita circa 40 bambini con gravissime disabilità.
Tortona
14 Casa N.S del SS. Sacramento (Villa Charitas)
Aperta nel 1933, attualmente ospita la comunità delle suore adoratrici non vedenti.
Tortona
15 Casa Provinciale
Aperta nel 1957, ospita le consorelle del Consiglio Provinciale della Provincia Mater Dei.
Roma
16 Scuola d'infanzia "S. Cuore"
Aperta nel 1979. In collaborazione con dei laici orionini ospita circa 70 bambini.
Tortona
17 Scuola dell'infanzia "San Francesco da Paola"
Aperta nel 1919. In collaborazione con una cooperativa ospita circa 100 bambini.
Reggio Calabria
18 Piccolo Cottolengo "Don Orione"
Da diversi anni è affidato alle consorelle della Provincia " N.S. di Czestochowa" della Polonia.
Santa Maria La Longa (UD)
19 Piccolo Cottolengo Don Orione
Da diversi anni è affidato alle consorelle della Delegazione "Regina della Pace" del Madagascar.
Milano


logo_XI_capitolo


04 giugno

XI Comunicato dell'XI CAPITOLO - PSMC (Don Orione)

"Ciò che noi abbiamo contemplato... vi annunziamo"

pdf  download
26 maggio

X Comunicato dell'XI CAPITOLO - PSMC (Don Orione)

Eletto il nuovo Consiglio Generale

pdf  download
25 maggio

IX Comunicato dell'XI CAPITOLO - PSMC (Don Orione)

Sr Maria Mabel Spagnuolo eletta nuova Superiora Generale delle PSMC

pdf  download
19 maggio

VIII Comunicato dell'XI CAPITOLO - PSMC (Don Orione)

Verso un nuovo stile di vita

pdf  download
18 maggio

VII Comunicato dell'XI CAPITOLO - PSMC (Don Orione)

Ultima giornata di partecipazioni degli invitati della famiglia orionina

pdf  download
17 maggio

VI Comunicato dell'XI CAPITOLO - PSMC (Don Orione)

Esperienza spirituale per essere partecipi del carisma di Don Orione

pdf  download
15 maggio

V Comunicato dell'XI CAPITOLO - PSMC (Don Orione)

Una possibile chiave di lettura del nostro tempo

pdf  download
13 maggio

IV Comunicato dell'XI CAPITOLO - PSMC (Don Orione)

Si è aperta la terza fase dell'XI Capitolo generale

pdf  download
12 maggio

III Comunicato dell'XI CAPITOLO - PSMC (Don Orione)

Conclusione dei lavori della fase introduttiva del Capitolo

pdf  download
12 maggio

II Comunicato dell'XI CAPITOLO - PSMC (Don Orione)

Fase introduttiva del Capitolo

pdf  download
8 maggio

I Comunicato dell'XI CAPITOLO – PSMC (Don Orione)

Si è aperta la fase iniziale dell'XI Capitolo Generale

pdf  download
6 maggio

Comunicato fase previa XI CAPITOLO – PSMC (Don Orione)

Instaurare omnia in Christo

Identità – comunione – missione

pdf  download

 

MMabelmediaSuor Maria Mabel Spagnuolo
Superiora Generale



tasto_comunicazioni


srsilwyapersito_001Suor Maria Sylwia Zagorowska
Vicaria Generale

Incaricata della Formazione Iniziale e Permanente, accompagnamento delle Suore Sacramentine e Contemplative e dei Giubilei di vita religiosa.

tasto_comunicazioni


Suor Maria Irma RabasaSr. Irma
Consigliera Generale

Incaricata delle missioni ed ecumenismo e dei Gruppi Studi Orionini.

 

tasto_comunicazioni


Sr. FrancosieSuor Maria Francoise Ravaoarisoa
Consigliera e Segretaria generale

Incaricata dell'Archivio Storico, del Cammino di Rinnovamento e opere/servizi.

 

tasto_comunicazioni


Sr. RosaSuor Maria Rosa Delgado Rocha
Consigliera Generale 

Incaricata della Pastorale Giovanile Vocazionale, dell'Ufficio di comunicazione e punto di riferimento per per le relazioni con l'Istituto Secolare Orionino (ISO).

tasto_comunicazioni


Sr. JozefaSuor Maria Jozefa Kalinowska
Consigliera ed Economa Generale 

Incaricata del Movimento Laicale Orionino (MLO) e dei Gruppi e associazioni vincolati al Consiglio Generale PSMC.

 

tasto_comunicazioni


 

Oltre ad essere il centro della Congregazione dove si elaborano le linee direttive a livello generale, è anche un luogo che accoglie suore provenienti da diverse nazioni per studi teologici ed universitari. Una particolare attenzione è rivolta agli anziani e malati che vivono nella zona, grazie ad alcune consorelle che li assistono con semplicità e competenza, dal punto di vista spirituale ed infermieristico.

L’apostolato realizzato si svolge attraverso la partecipazione attiva delle suore in Parrocchia, collaborando all’animazione della liturgia Eucaristica della domenica e partecipando alla Equipe Parrocchiale Vocazionale. La casa è aperta ai gruppi della Parrocchia per la realizzazione di incontri, all’accoglienza e all’ascolto delle persone bisognose.

CASA GENERALE
Via Monte Acero, 5
00141 Roma (RM)

Tel. 06/86800328 – 06/86800372 – 06/86800336 – 06/86800683
Fax. 06/86800330

 

MMabelmediaMADRE MARIA MABEL
(Mabel Spagnuolo)
Provincia Religiosa di appartenenza : Nostra Signora di Lujan

Nata a Buenos Aires, Argentina, l’1 novembre 1958.

Entrata nella Congregazione delle PSMC a Buenos Aires, l’8 dicembre 1978, fatta la Prima professione il 2 febbraio 1982 e la Professione perpetua il 2 febbraio 1987.

Prima di entrare in Congregazione ha completato gli studi di ragioneria nel 1976, contemporaneamente ha ottenuto il diploma di Professoressa di musica, con specializzazione in pianoforte e chitarra al Conservatorio Normale Argentino di Buenos Aires nel 1977 e ha frequentato la scuola di danza classica fino al 1978.

Già in Congregazione ha frequentato, dal 1980 al 1984, gli studi didattici di filosofia, teologia ed ecclesiologia al Seminario catechistico arcidiocesano “Maria Ausiliatrice” ottenendo il titolo di specialità in catechesi di bambini, giovani e adulti. Ha seguito gli studi di pedagogia ottenendo il titolo di Professoressa per l’insegnamento primario con specializzazione adulti nel 1987.

Oltre alla lingua d’origine (spagnolo) e la lingua italiana, ha conoscenza basica della lingua portoghese, inglese e polacca.

In Congregazione le sono state affidate, fin dai primi anni, attività nell’area dell’apostolato educativo, come assistente, come insegnante, catechista e direttrice di scuola. Dal 1993 al 1999 è stata Consigliera e segretaria provinciale nella Provincia N. S. di Lujàn (Argentina), incaricata della Pastorale giovanile vocazionale e membro dell’équipe generale del Cammino di rinnovamento. Durante i Capitoli generali del 1999 e del 2005 ha svolto il servizio come Vicaria generale e incaricata del Cammino di rinnovamento e della Formazione permanente della Congregazione.

Il 25 maggio 2011, durante l’XI Capitolo generale le è stato affidato il servizio di Superiora generale delle PSMC.

Madre Maria Mabel Spagnuolo viene confermata Superiora generale per il sessennio 2017 - 2023, il 20 maggio 2017 dal XII Capitolo Generale. 


Madre_IreneMADRE MARIA IRENE
(Giustina Bizzotto)
Provincia Religiosa di appartenenza: Mater Dei

E’ nata a Ros (Vicenza) il 27 ottobre 1943.
E’ stata battezzata il 7 novembre 1943 presso la Parrocchia S. Anna (Diocesi di Vicenza) e ha ricevuto il sacramento della Cresima il 6 maggio 1951.
E’ entrata in Congregazione il 17 settembre 1961 e ha fatto il noviziato dal 15 agosto 1962 al 15 agosto 1964, giorno in cui ha emesso la Prima Professione a Tortona.
Ha emesso la Professione Perpetua il 15 agosto 1969 a Tortona.

E’ stata eletta Superiora Generale delle PSMC nel corso del X° Capitolo Generale nel 2005.


Madre_OrtensiaMADRE MARIA ORTENSIA
(Anna Turati)
Provincia Religiosa di appartenenza: Mater Dei

Nata il 26 luglio 1931 a Inverigo (Como), è entrata in Congregazione il 7 ottobre 1958 ed ha fatto il Noviziato dal 14 agosto 1959 al 15 agosto 1961, giorno in cui emise la Prima Professione. Ha emesso la Professione Perpetua il 15 agosto 1966. E' morta a Tortona il 16 marzo 2020.


Ha lavorato come assistente nel Piccolo Cottolengo “Don Orione” di Milano e dal 1975 al 1978 è stata Superiora nel Piccolo Cottolengo “Don Orione” – Paverano di Genova. Dal 1978 al 1987 è stata Superiora provinciale in Cile, e Consigliera generale da 1987 a 1993.
Dal 1993 al 2005 ha assunto la carica di Superiora generale delle Piccole Suore Missionarie della Carità. Nel corso del suo mandato ha dato continuità all’apertura missionaria in Costa D’Avorio e nelle Filippine, ha promosso la costituzione della Delegazione in Madagascar, ha incrementato la formazione, specialmente quella iniziale, in modo da creare un’unità di criteri in tutto l’Istituto.
Ha favorito la comunione fra FDP e PSMC attraverso diverse iniziative: incontri annuali tra i Consigli generali, incontri di formazione, Movimento Laicale Orionino, partecipazioni nei Segretariati dei FDP.


Madre_ElisaMADRE MARIA ELISA
(Elisa Armendariz)
Provincia Religiosa di appartenenza: Mater Dei

Nata il 5 aprile 1936 in Argentina, è entrata in Congregazione il 10 febbraio del 1958.
Ha fatto il noviziato il noviziato dal 15 agosto 1959 al 15 agosto 1961, giorno in cui ha emesso la Prima Professione. Ha emesso la Professione Perpetua il 15 agosto del 1966. E' morta a Tortona il 7 maggio del 2018.

Ha prestato servizio in diverse comunità in Argentina, in Italia, in Cile e Spagna, dedicandosi in modo particolare alla formazione.
Dopo aver assunto la carica di Delegata regionale in Spagna e Cile, è stata eletta Consigliera Generale nel corso del V° Capitolo Generale (1975) e ha ricoperto la carica di Superiora Generale delle PSMC per due sessenni dal 1981 al 1987 e dal 1987 al 1993.
Nel corso del suo mandato come Superiora Generale ha avviato con audacia il CAMMINO DI RINNOVAMENTO seguendo la linea ecclesiale per il futuro, ha favorito gli incontri interprovinciali annuali dei consigli generali e provinciali.
Nel 1988 ha promosso l’apertura della nuova missione in Madagascar.


Madre_CaterinaMADRE MARIA CATERINA
(Preto Maria)
Provincia di appartenenza: Mater Dei

Nata a Valdagno (Vicenza) il 9 aprile 1923, fu battezzata il 15 aprile dello stesso anno a Novale (Diocesi di Vicenza) presso la parrocchia S. Paolo Apostolo.
Ricevette il sacramento della cresima il 30 novembre 1930 nella Parrocchia S. Clemente a Valdagno (VI).
Entrò in congregazione il 13 maggio 1947 e fece il noviziato dal 15 agosto 1948 al 15 agosto 1949, giorno in cui emise la Prima Professione presso Casa Madre a Tortona.
Fece la Professione Perpetua il 15agosto 1957 a Tortona.
E’ morta a Tortona il 16 dicembre 2003.


La sua entrata in Congregazione avvenne all’età di 23 anni dopo una lunga e precoce esperienza lavorativa in fabbrica. Da questa scuola e dalla famiglia di origine apprese i valori umani e religiosi che hanno fatto di lei una vera e fedele figlia di Dio nel carisma orionino.
Nella sua lunga esperienza come formatrice delle Postulanti e delle novizie, come Superiora generale, che fu chiamata a ricoprire per due sessenni dal 1969 al 1975 e dal 1975 al 1981, e come Vicaria generale ha saputo trasmettere il suo amore alla Chiesa e alla Famiglia religiosa.
Visse in prima persona il rinnovamento del Concilio Vaticano II e fu una “pioniera” nell’approfondire i Documenti emanati, traducendoli in vita e trasmettendoli con passione ed entusiasmo ai giovani, nella Formazione iniziale, e a tutte le consorelle, nella Formazione permanente.
Fu pioniera nell’apertura missionaria dell’Istituto in Africa, rispondendo alla chiamata della Chiesa, e promosse la realizzazione della presenza delle PSMC in Capo Verde e Kenya (1979).


Madre_VoluntasDeiMADRE MARIA VOLUNTAS DEI
(Maria Rosa Crespan)

Nata a Villorba (TV) il 30 agosto 1900, fu battezzata nella Parrocchia Natività di Maria Santissima a Fontane (TV) (diocesi di Treviso) il 2 settembre dello stesso anno.
Entrò in Congregazione il 30 ottobre 1928 e fece il Noviziato dal 4 ottobre 1931 al 5 ottobre 1932, giorno in cui emise la Prima Professione a Tortona.
Fece la professione perpetua l’8 dicembre 1945 a Tortona.
E’ morta a Tortona il 16 agosto 1991.


Il nome che il Padre Fondatore le affidò espresse pienamente il programma della sua vita. Fin dall’inizio fu una religiosa retta semplice, osservante della regola, amante della preghiera; ciò le fece conquistare la fiducia delle sue superiore. Ancora Juniora, nel 1939 fu nominata Superiora locale a cuneo, nel 1941 Vicaria generale a Casa Madre, durante l’assenza per malattia di Madre Maria Pazienza. Durante gli anni della seconda guerra mondiale, fu Superiora locale a Napoli e a San Sebastiano Curone. Nel 1947 le fu affidata la responsabilità di Superiora regionale in Argentina e nel 1957, anno dell’approvazione delle Costituzioni, fu nominata Superiora generale delle PSMC. Nel 1963, nel corso del III° Capitolo Generale, fu riconfermata alla guida della Congregazione e si adoperò per erigere le sei Province a norma delle Costituzioni e a preparare il Capitolo Generale speciale del 1969.
Durante il suo mandato come Superiora Generale visse in prima persona la gioia di vedere approvata, il 2 aprile 1965, la Congregazione a Diritto Pontificio, con le sue Costituzioni.


Madre_FrancescaMADRE MARIA FRANCESCA DA PAOLA
(Rosa Cecchetti)

Nata a Grottaferrata (Roma) il 20 marzo 1896, fu battezzata presso la Parrocchia S.M. di Grottaferrata (Diocesi di Roma) il 2 aprile dello stesso anno.
Ricevette il sacramento della Cresima il 18 ottobre 1903.
Entro in Congregazione l’8 luglio 1919; emise la prima professione il 25 dicembre 1929 a Casa Madre (Tortona) e quella perpetua l’8 dicembre 1945
Morì a Tortona il 26 novembre 1960.


Fu la 2^ superiora generale della Congregazione delle PSMC e ricoprì tale carica dal 1942 al 1957, e quando morì nel 1960 svolgeva la carica di Vicaria generale.
Si aggregò alle PSMC con entusiasmo al primo drappello di anime generose che Don Orione aveva suscitato, affinché in collaborazione che i Figli della Divina Provvidenza servisse i poveri più poveri raccolti nelle Case della Piccola Opera.
Fu lo stesso Don Orione nel 1919 ad accettarla, predicendo che sarebbe divenuta Superiora Generale, e a riceverne i primi voti; e fu sempre lui a chiamarla ad incarichi di responsabilità.
Suor Maria Francesca fu devotissima verso Don Orione, nel quale intravide la luce di Dio che segnava l’Opera alla quale bisognava donarsi nell’esercizio della carità per i più poveri, i più umili, per gli orfani, i sofferenti, per gli abbandonati, in una dedizione piena.
Dopo quindici anni di governo della Congregazione basato sulla bontà e la maternità spirituale, sua grande soddisfazione fu l’ottenimento nel 1957 dell’approvazione Pontificia delle PSMC: il Decretum Laudis.


Madre_PazienzaMADRE MARIA PAZIENZA
(Sebastiana Tersigni)

Nata a Roma il 5 gennaio 1884, fu battezzata nella Parrocchia S. Martino ai Monti (Roma) il 5 gennaio dello stesso anno.
Ricevette il sacramento della Cresima ad Acuto, diocesi di Firenze il 23 settembre 1988.
Entrò in congregazione il 27 dicembre 1918 e fu in Noviziato dal 8 dicembre 1923 al 29 luglio del 1927, giorno in cui emise la sua prima professione a Casa Madre (Tortona)
Emise la professione perpetua il 2 dicembre 1930 a casa Madre Tortona.
Morì ad Ameno il 5 agosto 1969.

Fu la 1^ Superiora generale della Congregazione delle PSMC; tale ruolo le fu conferito direttamente da don Orione e lo ricoprì dal 1925 al 1942, anno in cui si celebrò il primo Capitolo Generale della Congregazione.
Fin dai primi difficili anni della fondazione delle PSMC (1915), si affidò a Don Orione per attuare e valorizzare i servizi di assistenza e conforto ai più poveri.


Lock 512AREA RISERVATA(Login/Logout)

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.