Giovedì, 26 Settembre 2019 07:37

Madagascar: "Seminatori di pace e di speranza" nuova apertura a Mampikony

Vota questo articolo
(0 Voti)

La Delegazione delle Piccole Suore Missionarie della Carità «Maria Regina della Pace» ha inaugurato domenica 22 settembre l’apertura di una nuova realtà, al momento si tratta  di una "missione ad experimentum", nella località di Mampikony  - Diocesi di Port -  Bergé. Le tre missionarie inviate sono Sr. M. Charline, Sr. M. Louisette e Sr. M. Martial.

Il Distretto di Mampikony si trova si trova a 489km della Capitale nella regione di Sofia, a Nord del Madagascar. La località ha una popolazione di 1.310.000 abitanti, appartenenti a diverse etnie : tsimihety, sakalava, merina, betsileo, antandroy.

È un luogo molto fertile dove si producono in particolare cotone, riso, mais, tabacco, arachidi e soprattutto cipolle; questa è, infatti, la zona che produce più cipolle in tutto Madagascar.

Le PSMC hanno scelto di aprire una missione in questo luogo per vari motivi; si tratta prima di tutto della Diocesi più povera del Madagascar con una percentuale di cristiani del 3%, poi, certamente, in risposta all’invito del Santo Padre Francesco di andare nelle « periferie del mondo »; inoltre a Mampikony ci sono tantissimi giovani e bambini lasciati a sé stessi, senza la possibilità di poter fare sport,  giochi, attività di svago e di distensione molti di loro si abbandonano alla droga e alla prostituzione.

In questa località circa l’80% della popolazione pratica ancora la religione tradizionale cioè l’animista. Mampikony è anche una zona rossa per le malattie come: Bilharziosi, cisticercosi  e tante altre e, infine, si trova a metà strada tra la Capitale e la località di Ambanja, dove le PSMC sono già presenti.

Le tre suore inviate in questa missione saranno occupate in diversi campi: Sr. M. Charline sarà economa e insegnante nella Scuola di P. Liberaman (si tratta di un Liceo Cattolico con più di 200 alunni) appartenente ai Padri del Santo Spirito; Sr. M. Louisette che è infermiera, lavorerà nella Clinica vicino alla Parrocchia e Sr. M. Martial sarà incaricata della pastorale nella Parrocchia e nelle chiese più vicine.

Tutto poi si svolgerà secondo le possibilità e i bisogni più urgenti del luogo.

In futuro si penserà anche all’organizzazione di un Oratorio, il sabato e la domenica, proprio per offrire ai giovani un’opportunità di ritrovo e di svago.

 

Di seguito la  cronoca dell'arrivo delle suore e dell'accoglienza in Parrocchia.

"Domenica 7 Settembre 2019, durante la Santa Messa del mattino, nella casa della Delegazione a Itaosy, l’intenzione della Santa Messa è stata offerta per la Nuova Missione di Mampikony. Le tre missionarie inviate sono:

  • Sr. M. Charline RASOAZANARIVO
  • Sr. M. Louisette RASOARIMANANA
  • Sr. M. Martial FANOMEZANTSOA

Alla fine della celebrazione, la Superiora regionale Sr. M. Laurencia Ranorosoa, ha chiamato all’altare le tre consorelle ed ha offerto loro il quadro della Beata Vergine Maria, affinchè accompagnasse ciascuna in questa nuova missione.

Domenica 15 fino a martedi 17, tutta la Delegazione si è unita nel «Triduum» per pregare per la nuova missione. Martedi, pomeriggio, Sr. M. Charline e Sr. M. Louisette sono partite in taxi-bousse da Tananarive fino a Mampikony, per accompagnare tutti i mobili e i bagagli destinati alla casa. Sono arrivate a mezzanotte a Mampikony e alla stazione hanno trovato ad accoglierle Padre Joël, della Congregazione del Santo Spirito e Vicario della Parrocchia di Mampokony.

Mercoledì 18 Settembre 2019: Sr. M. Laurencia, Sr. M. Martial, Sr. M. Lidwine, Capucine (una giovane francese, volontaria di Parigi) e il Sig. Jina (volontario e autista) sono partiti verso le cinque del mattino per raggiungere Mampikony. È stato ancora Padre Joël ad accogliere il gruppo nel pomeriggio e quando siamo arrivati ci ha accompagnato dal Sig. François, Vicario del consiglio della Parocchia.

Giovedì, Venerdì e Sabato: abbiamo fatto tutta l’installazione dei mobili: Tabernacolo, armadi, sedie della casa (provvisoria) per le suore.

Domenica 22, c’è stata la celebrazione dell’Eucaristia e l’accoglienza ufficale delle Suore nella Parrocchia «San Giuseppe» di Mampikony. Il Vescovo della Diocesi di Port – Berger, Sua Eccellenza Mons. Georges Varkey ha celebrato la Santa Messa. Hanno concelebrato assieme a lui Padre Joël (malgascio) e Padre Floriant (francese). Durante l’omelia il Vescovo ha insistito sulla carità verso i più poveri, e sul saper pregare sempre: pregare per quelli che ci  governano, dal messaggio della seconde Lettura di questa domenica, pregare per i malati, e i cristiani perseguitati …

Noi dobbiamo diventare «Seminatori di Pace e di Speranza» dal messaggio del nostro Santo Padre il Papa Francesco. Rivolgendosi alle suore e a tutti i fedeli presenti ha poi detto: "guardate le suore hanno tutte il nome di Maria e questo è molto bello e ci fa ricordare il posto di Maria nella nostra vita. Questo ci dice che senza le Beata Vergine Maria noi non possiamo fare niente. Bisogna sempre rivolgersi a lei, perché lei interceda sempre per noi e lei non ci abandonna mai!» Alla fine della celebrazione tutti i fedeli hanno mostrato la loro generosità e apertura di spirito alle tre suore che inizieranno la loro missione a Mampikony, offrendo dei doni secondo la loro possibilità.

A mezzogiorno abbiamo fatto il pranzo insieme in presenza dei preti, religiosi e religiose che abitano vicino a Mampikony.

                                      «Avanti sempre, Avanti in Domino!»  diceva Don Orione."

In unione di preghiera.

Sr. M. Martial, Sr. M. Louisette et Sr. M. Charline.

Letto 255 volte Ultima modifica il Venerdì, 27 Settembre 2019 08:00

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.